End Fed lunga 15 metri, che lavora dagli 80 ai 10 metri praticamente in copertura continua

Si tratta di un filo di 15 metri steso in orizzontale, che usa il traliccio come massa ed un 4:1 avvolto in aria.

Il 4:1 è lo stesso utilizzato per la Rybakov modificata (vedi articolo sopra relativo alla Rybakov).

L' atenna lavora con un accordatore in stazione, che può essere interno alla radio oppure esterno.

Sotto qualche foto esplicativa:

UNUN 4:1

 ESCAPE='HTML'

Sotto è possibile vedere l' UNUN 4:1 a destra del traliccio in alto, ed il filo della End Fed che parte dall' UNUN:

Kenwood TS 590SG, come attivare un secondo ricevitore indipendente oppure un PANADAPTER

Come fare

Preparare un cavetto RCA - PL259. Io ho usato come cavo l' RG58

Preparare un cavetto RCA PL259 ESCAPE='HTML'

Ho anche inserito, all' interno dello spinotto, due diodi 1N4148 in controfase, per evitare eventuali sovratensioni

Io ho anche inserito 2 diodi 1N4148 in controfase, tra centrale e calza, per evitare sovratensioni ESCAPE='HTML'

Il lato del cavetto con la RCA va alla presa DRV del 590 SG, mentre il lato del cavetto con il PL 259 va o ad un secondo ricevitore (per esempio quando si fanno collegamenti in SPLIT), oppure ad un ricevitore SDR (tipo RTL 2832) come da foto: in questo caso si visuallzza lo spettro come dalla foto ancora successiva.

Io ho inserito anche un filtro stub per eliminare le interferenze dalle radio FM in banda 88 - 108 Mhz (fatto con il cavo RG213)

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

IMPORTANTE: sul TS 590 SG è necessario impostare il menu 85 su 'Ant', e poi attivare la funzione 'DRV' (sopra il tasto 'METER'): in questo modo il secondo ricevitore risulterà attivo.

Con 'DRV' in funzione comparirà un asterisco ' * ' sul display del 590 SG

Foto dei componenti del gruppo al lavoro - test Rybakov direttiva

Per adesso abbiamo messo da parte il progetto della 2 elementi pluribanda derivata dalla Rybakov. Il rendimento dell'  antenna è stato soddisfacente, ma purtroppo il diagramma di irradiazione ha mostrato costantemente due lobi principali a 45% rispetto al boom, e nonostante vari tentativi (modifica lunghezza elementi e anche modifica della struttura meccanica), non siamo riusciti a superare l' impasse.

Riporto comunque di seguito i commenti relativi agli esperimenti:

Ecco le prime prove della 2 elementi pluribanda. I risultati sono incoraggianti, con l' antenna a poco oltre i 2 metri dal suolo e 100w siamo passati tra i primi su un pile-up in 15 metri con l' Isola di Man, ed abbiamo fatto un qso in 40 metri con la zona 8 a S8. Le prime foto ritraggono Riccardo  IZ2074SWL (giacca rossa) e Gaetano IW2JBB. Da migliorare il fronte lato e fronte retro. Neanche la pioggia ha fermato i nostri!

 

 

 

Commenti, progetti ed appunti vari....